Posted on Lascia un commento

Lenticchie di Castelluccio con gamberoni e tartufo


Cucinare le lenticchie di Castelluccio

Uniamo i frutti di mare ai prodotti di montagna. Una ricetta perfetta, che fonde il sapore del tartufo a quello dei gamberoni e della lenticchia. Scopri come cucinare le lenticchie di Castelluccio in modo differente.

 Ricetta per 4 persone:

  • 300 gr di lenticchia di Castelluccio
  • 100 gr di tartufo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • sale q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Per i gamberoni:

  • 300 gr di code di gamberoni
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ bicchierino da caffè di brandy
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Soffriggere in una padella antiaderente lo spicchio d’aglio, il peperoncino (la quantità dipenderà dal grado di piccantezza desiderato) e 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva.

Saltare i gamberoni per almeno 5 minuti, sfumare con il brandy, far evaporare poi spegnere il fuoco e far raffreddare. Tenere da parte il fondo di cottura filtrandolo.

Una volta freddati sgusciare e tenere da parte. Tritate al mixer lo spicchio di aglio, la carota e il sedano. In un wok soffriggere il trito appena preparato, aggiungere la lenticchia e far tostare 3 minuti, poi cuocere con il fondo di cottura dei gamberoni per altri 2 minuti.

Aggiungere di tanto in tanto il brodo vegetale (precedentemente preparato). A pochi minuti dalla fine della cottura della lenticchia, aggiungere le code di gamberoni e grattare un po’ di tartufo, poi mantecare. Spegnere il fuoco, servire grattugiando su ogni piatto un po’ di tartufo.

Note: il tartufo si presta benissimo anche su carni bianche, carni rosse alla griglia, pesce e legumi.

Scopri altre ricette al tartufo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *