Pubblicato il

Strangozzi Classici Umbri con zafferano di Norcia in pistilli e salsiccia di maiale.

Per 4 persone:

  • 500 gr. di Strangozzi Classici Umbri
  • circa 20 stimmi o pistilli di zafferano di Norcia
  • Circa 5/6 salsicce di suino fresche
  • sale q.b.

Mettere in infusione i pistilli di zafferano in acqua tiepida, in una tazzina da caffè (acqua non bollente, per non far perdere tutte le sue proprietà) per almeno 2 ore prima dell’utilizzo (circa 5 pistilli o stimmi per persona).

Spellate le salsicce e riducete in piccoli “fiocchi” . Fate rosolare in  una padella antiaderente. 

Una volta rosolate, scolate il grasso sprigionato.

Nel frattempo, in una casseruola mettete a bollire l’acqua con sale grosso q.b. Non appena raggiunge il bollore, versare gli strangozzi, senza mai mescolarli fino alla fine della cottura (altrimenti si spezzano), almeno 20 minuti.

Una volta cotti gli strangozzi, scolare, aggiungere le salsicce rosolate e i pistilli di zafferano in infusione con tutta la loro acqua.

Amalgamare delicatamente e servire caldi.

Gli strangozzi, essendo una pasta artigianale con trafilatura al bronzo, tratterranno tutto il condimento…..una vera bontà.

Pubblicato il

Fagioli Diavoli in Insalata

Fagioli Diavoli in Insalata

Una ricetta molto semplice ed estiva.

Per 4 persone

  • 400 gr. circa Fagioli Diavoli
  • cipolla qb
  • sedano qb
  • prezzemolo fresco qb
  • timo fresco qb
  • sale qb
  • olio extra vergine di oliva qb

Sciacquare con acqua fredda i fagioli. Metterli a bagno, in una ciotola sempre utilizzando acqua fredda per 18 ore.

Passate le 18 ore, cuocerli con la stessa acqua, con cipolla e sedano per 2 ore.

Una volta cotti, scolare e condire con sale q.b., olio q.b., cipolla sedano ed erbetta fresca (prezzemolo), timo fresco.

Vi consigliamo di accompagnarli con un ottima bistecca di manzo grigliata e un bicchiere di Rosso di Montefalco.

Pubblicato il

Vellutata di ceci con crostini di pane aromatizzati al tartufo

Per 4 persone:

  • 500 gr. di Ceci
  • 120 gr. di Tartufo
  • sedano, carota qb
  • 2 spicchi di aglio
  • Olio extra vergine di oliva
  • Olio aromatizzato al tartufo
  • Pane
  • Sale  qb
  • Pepe qb

Il giorno prima

Lavare i ceci sotto acqua corrente.

Mettete a bagno i ceci in una ciotola con uno spicchio di aglio vestito e un rametto fresco di rosmarino per tutta la notte.

Il giorno seguente

Lessate i ceci con la stessa acqua, aglio, rosmarino e cuocere per circa un’ora.

Tritate al mixer aglio, carota, sedano.

In una pentola mettete l’olio extra vergine di oliva 2 cucchiai, il trito di odori e soffriggere.

Aggiungere i ceci lessati in precedenza e far cuocere con il loro brodo per 15 min., salare e pepare a proprio gradimento.

Frullare con il mini pimer fino ad ottenere una crema liscia.

Tagliare il pane a cubetti e tostare in padella con poco olio aromatizzato al tartufo.

*Lavare il tartufo con una spazzolina sotto acqua corrente, asciugare e tagliare a lamelle.

Guarnite la vostra vellutata con i crostini di pane aromatizzati e le lamelle di tartufo fresco.

*Se preferite potete utilizzare sia tartufo fresco sia conservato in vasetto o anche congelato.

Pubblicato il

Lenticchie di Castelluccio con gamberoni e tartufo

Cucinare le lenticchie di Castelluccio

Uniamo i frutti di mare ai prodotti di montagna. Una ricetta perfetta, che fonde il sapore del tartufo a quello dei gamberoni e della lenticchia. Scopri come cucinare le lenticchie di Castelluccio in modo differente.

 Ricetta per 4 persone:

  • 300 gr di lenticchia di Castelluccio
  • 100 gr di tartufo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • sale q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Per i gamberoni:

  • 300 gr di code di gamberoni
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ bicchierino da caffè di brandy
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Soffriggere in una padella antiaderente lo spicchio d’aglio, il peperoncino (la quantità dipenderà dal grado di piccantezza desiderato) e 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva.

Saltare i gamberoni per almeno 5 minuti, sfumare con il brandy, far evaporare poi spegnere il fuoco e far raffreddare. Tenere da parte il fondo di cottura filtrandolo.

Una volta freddati sgusciare e tenere da parte. Tritate al mixer lo spicchio di aglio, la carota e il sedano. In un wok soffriggere il trito appena preparato, aggiungere la lenticchia e far tostare 3 minuti, poi cuocere con il fondo di cottura dei gamberoni per altri 2 minuti.

Aggiungere di tanto in tanto il brodo vegetale (precedentemente preparato). A pochi minuti dalla fine della cottura della lenticchia, aggiungere le code di gamberoni e grattare un po’ di tartufo, poi mantecare. Spegnere il fuoco, servire grattugiando su ogni piatto un po’ di tartufo.

Note: il tartufo si presta benissimo anche su carni bianche, carni rosse alla griglia, pesce e legumi.

Scopri altre ricette al tartufo

Pubblicato il

Frittata morbida al tartufo di Anna

Ricetta semplicissima ma di grande gusto!!

Per 4 persone

  • 5 uova
  • 100 gr di tartufo
  • sale q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

In una ciotola rompete le uova, aggiungere il tartufo già pulito e grattugiato e un pizzico di sale. Scaldate in una padella antiaderente l’olio extra vergine di oliva e versatevi il composto appena preparato. Far cuocere pochi minuti, poi girare con un coperchio e cuocere pochi minuti ancora. Spegnere il fuoco e servire.

Raccomandiamo: la frittata deve risultare molto morbida e non eccessivamente cotta.

Pubblicato il

Tagliatelle al tartufo di Nonna Giulia

Per 4 persone

  • 500 gr di tagliatelle all’uovo
  • 100 gr di tartufo
  • sale q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco, salare e portare ad ebollizione.

Spazzolare il tartufo sotto acqua corrente per togliere il terriccio, asciugare e grattugiare.

In una ciotola, versare il tartufo grattugiato, aggiungere sale e olio extra vergine di oliva; a questo punto verrete inebriati dal suo profumo intenso e pungente.

Scolate le tagliatelle al dente, aggiungervi la salsa appena preparata e…

                                                                                                                                 …….Buon Appetito!